TRAFIC

armchair and sofas | Adrenalina

“SOLO NELL’INDIVIDUALITÀ DELLA VITA QUOTIDIANA SI PUÒ TRACCIARE QUELLA LINEA DI SEPARAZIONE CHE NON SOPPRIME L’EMERGERE CREATIVO DELLA CONOSCENZA”  (AGNÉS HELLER)
“ONLY IN THE INDIVIDUALLY OF EVERYDAY LIFE YOU CAN TRACE THE LINE OF SEPARATION THAT ALLOWS THE CREATIVE EMERGENCE OF CONSCIOUSNESS” (AGNÉS HELLER)

TRAFIC è una collezione che si inserisce  “non luoghi della modernità”, nella vita frenetica e nel ritmo digitale, tra individui in movimento, nel viavài degli aeroporti, delle stazioni e delle sale di attesa. TRAFIC è un’interpretazione antropologica della sur-modernità, oggetto di un mental view avveniristico e creativo. Il divano vis-à-vis è l’elemento più dirompente della collezione, un centro-stanza che consente a due o più persone di sedersi contemporaneamente su entrambi i lati senza vedersi, senza riconoscersi, indovinando solamente ombre e movimenti.

TRAFIC is a collection that fits into the frenetic life and the digital rhythm of people moving in the bustle of airports, stations and waiting rooms. This collection adapts to “modern non-places” anonymous, transient spaces frequented by like-minded individuals. TRAFICis an anthropological interpretation of supermodernity, the subject of a futuristic and creative view. The tête-à-tête sofa is the most disruptive element of the collection, a room centerpiece that allows two or more people to sit simultaneously on each side without seeing or recognizing each